top of page
Seminari, Masterclass e Corsi Music Makes People 2024
riconosciuti dal Ministero dell'Istruzione


I docenti possono utilizzare la CARTA DOCENTE, il Centro Studi Musica & Arte è
Ente accreditato secondo la Direttiva 170 del 2016.

Didattica del Flauto traverso

Docente: Maurizio Valentini

Calendario: 3 febbraio 2024 orario 10-13 e 14:30-18:30

Quota € 100

Il seminario desidera affrontare le diverse problematiche legate alla didattica flautistica dall’impostazione iniziale ai livelli superiori, la tecnica finalizzata alla musica, la respirazione, la cura e la ricerca del suono, il suonare ‘cantando’

Il docente traccerà un percorso ideale nell’insegnamento del flauto sia dal punto di vista tecnico che musicale dando indicazioni sui metodi, sul repertorio e sulla letteratura più adatta nei vari livelli di studio.

Sono previsti momenti pratici collettivi, si chiede a tutti gli iscritti di portare il proprio strumento.

Il seminario si rivolge a docenti di flauto traverso nelle Scuole medie ad indirizzo musicale, nei Licei Musicali, nelle Scuole di Musica e agli studenti dei trienni e bienni nei Conservatori.

 

MAURIZIO VALENTINI

Si è diplomato al Conservatorio “G. Verdi” di Milano sotto la guida di Glauco Cambursano, con il quale ha proseguito gli studi di perfezionamento. Ha seguito Corsi e Masterclass con i più importanti flautisti e didatti fra cui: Alain Marion, Maxence Larrieu, Raymond Guiot, Aurèle Nicolet e molti altri.

Ha collaborato con l’Orchestra del Teatro alla Scala dal 1980 suonando sotto la direzione di direttori quali: C. Abbado, R. Muti, L. Maazel, G. Gavazzeni, E. Inbal. Non ancora diplomato, è stato Solista in Palcoscenico al Teatro alla Scala per la rappresentazione in Prima Mondiale Assoluta de “La Vera Storia” di Luciano Berio su testi di Italo Calvino.

Dagli anni ’90 si è dedicato soprattutto all’insegnamento e ha contato, per oltre venti anni, della strettissima collaborazione con Glauco Cambursano, tenendo con lui corsi e master.

Attualmente è docente e coordinatore didattico ai Corsi di Triennali Alto Perfezionamento di Flauto dell’Accademia Internazionale di Flauto “Incontri col Maestro” di Imola (emanazione dell’omonima Accademia Pianistica) e dell’Accademia Internazionale di Musica di Novara.

Da febbraio 2016 è titolare della Masterclass annuale di flauto presso l’Accademia AIMART di Roma.

E’ stato docente per un decennio dell’Accademia Ducale (Palazzo Ducale) di Genova e ha tenuto numerosi corsi, seminari e masterclass.

E’ stato docente presso l’Istituto di Alta Formazione Musicale “G. Puccini” di Gallarate (VA), dove è stato nominato membro del  Consiglio Accademico.

Attualmente è docente di flauto al Conservatorio Verdi di Torino.

Ha fatto parte del Consiglio di Direzione Didattica dell’Accademia Internazionale Pianistica “Incontri col Maestro” di Imola, di cui è stato anche Assistente alla Direzione, membro del Consiglio di Amministrazione, del Comitato Esecutivo e, in qualità di delegato della stessa, è stato nominato Vice Presidente delle Scuole Musicali di Eccellenza (Imola, Fiesole e Cremona).

Valentini

Masterclass di Violino

Docente: Alessandro Moccia

14 aprile 2024 Orario: 11:00 -13:00 e 14:00 - 18:00

Possono essere ammessi 6 allievi/e. Per informazioni scrivere a info@musicarte.it

Nato a Cagliari, intraprende gli studi musicali presso il Conservatorio di Milano nella classe di Felice Cusano, perfezionandosi in seguito con Salvatore Accardo, Pavel Vernikov e Zina Gilels. Intraprende dal 1986 una carriera sia da solista che da camerista che lo porta ad esibirsi
in alcune tra le sale internazionali più rinomate, tra le quali il Teatro des Champs-Elysées di Parigi, il Concertgebouw di Amsterdam, il Vredenburg Muziekcenter d’Utrecht, il Palais des Beaux Arts di Bruxelles, il Bunka Kaikan a Tokyo e il Lincoln Center di New York.
Dal 1992 è violino di spalla dell’Orchestre des Champs-Elysées di Parigi, sotto la direzione di Philippe Herreweghe. Con questa orchestra si è prodotto nella veste di violino di spalla, solista e maestro concertatore, in un repertorio che va da Mozart a Mahler, nelle più prestigiose sale europee ed extraeuropee.
Ha al suo attivo una ventina di registrazioni per le case discografiche Harmonia Mundi, Naive e Deutsche Grammophon.
Dal 1999 è stato invitato da Semyon Byckov come violino di spalla dell’orchestra della WDR di Colonia e dal 2005 da Daniel Harding, sempre nello stesso ruolo, a collaborare con la Mahler Chamber Orchestra. Estremamente appassionato sin da giovanissimo di prassi esecutiva, ha sempre svolto un’attività parallela tra il violino moderno e lo strumento antico. Questo gli ha permesso di suonare con i più grandi specialisti di musica antica del XX secolo come Frans Bruggen, Sigiswald Kujken, Philippe Herreweghe, René Jacobs, Anner Bijlsma, Christophe Coin, Andreas Staier.
Appassionato pedagogo, crea nel 1996 in Francia, insieme a Philippe Herreweghe, la Jeune Orchestre Atlantique (JOA). Dal 2004 al 2010 è stato invitato a tenere delle Masterclass nella prestigiosa
Académie de Musique française di Kyoto in Giappone. Dal 2011 è professore di violino al Conservatorio Superiore di Gent in Belgio e dal 2017 alla Scuola universitaria di Musica del Conservatorio della Svizzera italiana a Lugano.

Moccia

Tecnica pianistica: evoluzione, didattica, elementi di fisiologia del movimento pianistico

Docenti: Federica Ferrati, Marco Gaggini

20 aprile 2024, orario 9:30-12:30 e 14:30-17:30

Quota € 80

Il seminario sarà articolato in due parti. Nella prima, a cura di Federica Ferrati, verrà presa in esame l’evoluzione della tecnica pianistica a partire dalla metà del XIX secolo, sia attraverso l’analisi stilistica dei principali compositori-pianisti, sia attraverso la lettura dei principali trattati e metodi didattici. Particolare attenzione verrà data alla storia delle cosiddette “scuole pianistiche”, che hanno influenzato nel corso del Novecento approcci didattici nazionali (Italia, Francia, Germania, Ungheria, Russia) e che ancora oggi sopravvivono in alcuni manuali di tecnica.
Nella seconda parte, a cura di
Marco Gaggini, si partirà dalle ricerche condotte a partire dagli inizi del Novecento da Tobias Matthay, Rudolf Breithaupt e Otto Ortmann, per giungere agli studi più recenti e delineare i principi base della fisiologia del movimento pianistico. La parte teorica verrà corredata da esempi pratici a cui possono partecipare facoltativamente gli iscritti.
L’obiettivo sarà di presentare un approccio scientifico alla tecnica pianistica, che possa essere di aiuto per esercitarsi nella maniera più efficace, appropriarsi delle abilità necessarie per affrontare il repertorio, nonché prevenire patologie e infortuni che troppo spesso compromettono l’attività pianistica.

 

pianoforte
bottom of page