Elia Orlando
Didattica corale

 

Si avvicina alla musica attraverso lo studio della chitarra come autodidatta. Finite le scuole superiori decide di iniziare il percorso accademico diplomandosi presso il Conservatorio G. Lettimi di Rimini. Durante lo studio chitarristico si appassiona alla composizione, interesse che lo porterà a iscriversi al triennio di musica corale a Bologna, per poi laurearsi con Pier Paolo Scattolin. Approfondisce quindi gli studi musicali laureandosi al biennio di direzione di coro a Rovigo con Michele Peguri e specializzandosi alla Scuola per direttori di Arezzo con L. Donati. Attualmente è direttore artistico dell’Associazione Corale Euphonios, importante realtà che conta numerosi iscritti divisi in quattro cori con una vivace attività concertistica. 

Con Euphonios Vocal Ensemble, oltre ai numerosi concerti in Italia e all’estero, vince dei premi in concorsi corali nazionali e nel 2017 partecipa al World Tour di H. Zimmer esibendosi al Mediolanum Forum di Milano. 

Nel biennio 2014-15 è uno dei tre direttori del Coro Giovanile Toscano, con il quale si esibisce a Expo Milano 2015. 

Dal 2016 collabora con la Camerata Strumentale Città di Prato esibendosi in numerosi concerti con il Coro Città di Prato di cui è il maestro preparatore. 

Dopo essersi laureato al biennio di didattica a Modena, nel 2016 vince il concorso della scuola entrando di ruolo come insegnante di strumento musicale. 

Dal 2017 è il Maestro del Coro della Scuola di Musica Verdi di Prato, con il quale realizza concerti, spesso accompagnati da organico orchestrale, approfondendo il repertorio corale classico.

Nel corso dei suoi studi approfondisce lo studio della musica antica e della trascrizione della musica rinascimentale, in particolare con la trascrizione del terzo libro dei madrigali di Biagio Pesciolini da Prato, unico libro del compositore rimasto integro ad oggi.

Nel 2018 fonda l’ensemble Tuscae Voces con il quale incide il terzo libro di madrigali di Biagio Pesciolini che uscirà con l’etichetta Tactus. 

Attento alla coralità giovanile con molteplici progetti rivolti alla scuola primaria, come insegnante di scuola

media si perfeziona nella composizione di arrangiamenti di musica moderna, con lo scopo principale di avvicinare i giovani al canto corale.