TITLE

DESCRIPTION

Dalla storia alla musica: percorsi di didattica musicale attraverso le fonti storiche

Sabato 23 febbraio 2019 dalle 10 alle 18 si terrà la presentazione del volume della collana Le Nuove Muse a cura di Giovanna Carugno PM Edizioni.

La giornata prenderà spunto da due articoli presenti anche nel volume:

1- “L’opera per tastiera di Johann Sebastian Bach nel percorso di studi pianistici: riflessioni su prassi esecutiva, fonti e il rapporto con gli strumenti storici”.  Attraverso riflessioni su prassi esecutiva, uso delle fonti e rapporto con gli strumenti storici si forniranno spunti per un approccio coerente e storicamente informato.

2 – “Insegnare Johannes Brahms: un ideale percorso pianistico formativo”.  La musica pianistica di Brahms, normalmente considerata adatta solo a corsi di studi avanzati, verrà riletta nell’ottica di un possibile iter didattico graduale, mettendo in luce le peculiarità della scrittura pianistica in rapporto con lo sviluppo tecnico e musicale dell’allievo. Il seminario è rivolto a docenti di pianoforte e studenti di musica.

L’opera per tastiera di questi due autori, fondamentali nella formazione di ogni pianista, verrà analizzata da un punto di vista didattico costruendo degli ideali percorsi formativi.

CV Docenti:

Federica Ferrati Nata a Firenze nel 1979, ha intrapreso lo studio del pianoforte in giovanissima età al Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze, diplomandosi con il massimo dei voti nel 2001. Si é successivamente laureata al biennio specialistico con 110 e lode presso il Conservatorio “Bruno Maderna” di Cesena. Il suo continuo approfondimento musicale e pianistico è proseguito negli anni successivi con il conseguimento di diplomi e master con Daniel Rivera, Oxana Yablonskaya, Enrico Stellini, Andrea Lucchesini e Pier Narciso Masi, studiando per molti anni con quest’ultimo come solista e, come camerista, presso l’Accademia Pianistica “Incontri col Maestro” di Imola. Ha vinto numerosi primi premi in concorsi nazionali e internazionali, solistici e di musica da camera. Il suo repertorio, che spazia dalla musica del ‘700 alla contemporanea, si è sviluppato intorno all’attività concertistica e all’interesse per la didattica, che l’ha portata ad un continuo approfondimento di tematiche strettamente connesse all’insegnamento e al suo valore sociale ed educativo; ha sviluppato così una propria linea di espressione, che l’ha portata ad ottenere prestigiosi riconoscimenti da varie giurie di concorsi nazionali. Scrittrice di saggi musicologici e didattici ha pubblicato “A quattro mani con Fauré, Debussy, Ravel” per ETS, Pisa, 2009, “La didattica pianistica nella storia” per Rugginenti, Milano, 2011, Ritratto del Casella parigino, in “Annali” dell’Università degli Studi di Firenze, Dipartimento delle Arti e dello Spettacolo, Nuova serie, XII (2011) . Col pianista Matteo Fossi, con cui ha inciso il cd allegato al libro “A quattro mani” edito da ETS e “Poulenc Complete Chamber Music” per l’etichetta Brilliant, ha un’intensa attività concertistica. Nel giugno 2009 è stata invitata a suonare alle Serres d’Auteuil di Parigi dal Consolato Italiano in Francia, nel maggio 2010 al Museo Chopin di Varsavia per le manifestazioni per il bicentenario chopiniano, nel settembre 2011 a Los Angeles presso l’Istituto Italiano di Cultura. Tiene regolarmente master di perfezionamento e corsi di formazione pianistici presso il Festival Imoc (Chianciano) , Villa Vivarelli (AR) curandovi all’interno la Stagione dei “Concerti di Vitiano” dedicata ai giovanissimi. Dal 2009 ha insegnato per alcuni anni Didattica della musica all’Università di Firenze, corso di laurea in Musicologia e Beni Musicali e dal 2010 è Direttrice artistica della stagione “Fiori Musicali”, realtà che vede coinvolti, oltre ad importanti concertisti, molti giovani promettenti. Dal 2012 è Coordinatrice dei Corsi di Pianoforte, degli Esami ABRSM in collaborazione con la Royal School di Londra e della convenzione per i Corsi PRE-AFAM presso il Centro Studi Musica e Arte dove insegna pianoforte.

Marco Gaggini

Nato nel 1984, è pianista, clavicembalista e musicologo.

Inizia gli studi musicali al Conservatorio “G. Cantelli” di Novara, dove si diploma nel 2004 in pianoforte con il massimo dei voti e la lode. Prosegue la sua formazione pianistica con due maestri: Gloria Gili e Pier Narciso Masi. Svolge attività concertistica professionale dall’età di 16 anni, sia come solista che come camerista.

Inizia gli studi di clavicembalo nel 2005, studia con Danilo Costantini al Conservatorio “G. Verdi” di Milano, dove si diploma col massimo dei voti e la lode nel 2009. Fondamentale è l’incontro con il clavicembalista e direttore d’orchestra francese Christophe Rousset, con cui si perfeziona due anni a Parigi. Nel maggio 2008 vince il Primo Premio assoluto (sezione solistica) all’ XI Concorso Nazionale di Clavicembalo “Gianni Gambi” di Pesaro, aggiudicandosi anche il premio “Domenico da Pesaro” per l’esecuzione di una Toccata di Frescobaldi. Nel 2009 gli viene assegnata una menzione speciale al Premio Nazionale delle Arti e nel 2013 vince il Secondo Premio al Concorso Europeo di Clavicembalo “Paola Bernardi” di Bologna.

Completa la sua formazione musicale laureandosi a pieni voti in Musicologia presso la Facoltà di Cremona; consegue successivamente la Laurea Magistrale presso l’Università di Firenze con il massimo dei voti e la lode.

Dal 2007 suona in duo col pianista fiorentino Matteo Fossi con cui ha intrapreso un intenso lavoro di studio e ricerca del repertorio per due pianoforti. Il duo si è esibito in importanti festival e sale in Italia, in Corea del Sud (Seoul, 2007), Francia (Parigi, 2009), Polonia (Varsavia, 2010) e Austria (Vienna, 2013 e 2014). Nel febbraio 2009 è uscito, edito dalla casa discografica “Fenice D.M.”, il primo disco del duo che è stato subito accolto con unanimi consensi dalla stampa nazionale. Nel 2010 il duo ha registrato in prima mondiale l’integrale delle Sinfonie di Brahms nelle versioni per due pianoforti pubblicata dall’etichetta Universal. Per Brilliant Classics registra l’integrale dei lavori per due pianoforti di Bartók, Ligeti e Schoenberg. E’ docente di pianoforte, clavicembalo e storia della musica presso il Centro Studi Musica & Arte di Firenze, l’Accademia Musicale di Firenze e Dulcimer Fondation pour la Musique – Radicondoli (SI). Appassionato conferenziere, tiene regolarmente seminari di storia, estetica e analisi presso importanti istituzioni italiane. Incide per Fenice DM, Universal, Decca e Brilliant Classics. 

Scheda iscrizione seminari 2018-19