Introduzione al Colourstrings Music Kindergarten

Introduzione al Colourstrings Music Kindergarten

Docente Naheed Cruickshank

27 giugno-1 luglio

Questo corso di 5 giorni fornirà una panoramica dettagliata del metodo Colourstrings e del suo utilizzo con i bambini piccoli. Include sessioni sui principi del Colourstring e del Kodály, sullo sviluppo del bambino e sulla psicologia, lezioni giornaliere e workshop sulla pianificazione delle lezioni e sul repertorio per i primi anni (0-4 anni).

Questo corso costituisce la prima parte del Corso di Formazione per l’insegnamento nella scuola dell’infanzia (Certificate of Colourstrings Music Kindergarten). Può essere un corso autonomo al fine di ottenere una comprensione della metodologia Colourstrings, ma non qualifica per diventare un insegnante di Colourstrings.

Una volta completato questo corso introduttivo, i partecipanti hanno diritto a partecipare alla Fase 1 del Corso Colourstrings Music Kindergarten Teaching che si terrà nel 2021.

Il corso introduttivo di 5 giorni costituisce la prima parte della formazione come Insegnante per la scuola d’infanzia Colourstrings. È adatto per musicisti e giovani praticanti che desiderano insegnare musica nei primi anni. Il contenuto del corso include:
– La filosofia del Colourstrings
– Metodologia Kodály
– Psicologia infantile
– Pianificazione della lezione
– Repertorio per i primi anni
– Laboratori di danza e movimento
– Canzoni e raccolte di canti

Scheda d’iscrizione: Scheda iscrizione Corso Kindergarten Colourstrings 2020

Quote

Introduzione al Colourstrings Music Kindergarten (A) € 330 + 30 di iscrizione; versamento quota € 30 all’iscrizione la rimanente entro il 30 maggio 2020. Massimo 20 iscritti in ordine di arrivo.

I docenti possono utilizzare la CARTA DOCENTE, il Centro Studi Musica & Arte è Ente accreditato secondo la Direttiva 170 del 2016.         

Naheed Cruickshank

insegna come docente di Colourstrings dal 2000 e gestisce le sue classi (bambini fino a 6 anni) a Glasgow. In precedenza, ha lavorato per la Royal Scottish National Orchestra, la Scottish Chamber Orchestra e la BBC Scottish Symphony Orchestra per progetti di educazione e sensibilizzazione in tutta la Scozia. Tiene sessioni di CPD per musicisti e insegnanti utilizzando i principi basati sul Kodály e il suo lavoro la porta regolarmente in India, Sudafrica e Irlanda. Dal 2009 forma insegnanti presso la Mehli Mehta Music Foundation a Mumbai. È fondatrice e direttrice del Reel Kids Music Club, un servizio di doposcuola per bambini per accedere a lezioni strumentali e di formazione musicale. Suona fagotto, whistle e sassofono.

SCOPRI

Colourstrings Fase 1, primo livello di certificazione per docenti di violino e viola – Géza Szilvay

Colourstrings Fase 1, primo livello di certificazione per docenti di violino e viola

Géza Szilvay

Dal 28 agosto al 2 settembre 2020 Orario 10-13 e 15-18

Centro Studi Musica & Arte, Firenze

La formazione musicale è intesa nella sua completezza e contribuisce alla sana crescita del bambino, grazie ad un approccio giocoso e stimolante, seguendone le potenzialità e i tempi di apprendimento e creando un ambiente familiare in cui egli si sente a proprio agio. Vengono sviluppate la logica, la memoria, la capacità di concentrazione, la personalità musicale e nello stesso tempo si rafforza l’autodisciplina e la capacità di coordinazione dei movimenti. Si chiede ai partecipanti di portare il proprio strumento.

L’approccio Colourstrings utilizza la  solmizzazione relativa e nelle sessioni di solfeggio i partecipanti impareranno come applicare questo al materiale strumentale. Pertanto, oltre alle sessioni strumentali, la Fase 1 include lezioni intensive nella solmizzazione kodalyana. E’ consigliabile seguire prima di questo corso il Seminario La competenza musicale attraverso l’approccio kodályano, Docente: Giusi Barbieri del 2 febbraio 2020 oppure il corso Introduzione al Colourstrings Music Kindergarten Docente Naheed Cruickshank dal 27 giugno al 1 luglio.

€ 380 + 30 di iscrizione. Versamento quota € 30 all’iscrizione la rimanente entro  il 30 giugno 2020. Massimo 20 iscritti in ordine di arrivo.

Scheda d’iscrizione: Scheda iscrizione Corso Colourstrings 2020

Gèza Szilvay è nato a Budapest in Ungheria nel 1943, ha studiato violino al Conservatorio Béla Bartók e Pedagogia musicale presso l’Accademia Musicale di Budapest dove si è laureato nel 1966. Ha studiato scienze politiche e giuridiche presso l’Università ELTE di Budapest e ha conseguito il dottorato nel 1970. Negli anni ’60, ha suonato il violino nella Budapest Symphony Orchestra ed è stato  il primo violino nel quartetto di famiglia Szilvay, un noto ensemble allora in Ungheria. Ha anche insegnato e diretto l’Orchestra di bambini e giovani della Radio e Televisione pubblica ungherese. Nel 1971 Géza Szilvay iniziò a insegnare il violino all’Istituto musicale di Helsinki Est, in Finlandia, e prestò servizio come preside dell’istituto nel 1984-2010. Ha anche insegnato presso l’Accademia Sibelius di Helsinki nel 1978-2010. Nel 2012, ha intrapreso un progetto in corso “International Minifiddlers” in cui le sue lezioni di Colourstrings vengono trasmesse in tempo reale attraverso un sistema di videoconferenza in tutto il mondo.

Géza Szilvay è il creatore del metodo di insegnamento Colourstrings di fama internazionale e di successo documentato in 42 pubblicazioni. Nel corso degli anni, ha sviluppato il metodo passo dopo passo rivedendo e aggiungendo nuovi elementi al materiale. Il metodo Colourstrings collega lo sviluppo dell’udito musicale, dell’intelletto musicale, della tecnica strumentale e del mondo emozionale di un bambino e applica il principio del rinforzo della percezione attraverso il funzionamento congiunto dei sensi. Fin dall’inizio, ha aggiunto lezioni di gruppo e formazione di orchestra d’archi al tutoraggio individuale.

Nel 1972, Géza Szilvay fondò l’orchestra di Helsinki Junior Strings (ora conosciuta come The Helsinki Strings). Géza e suo fratello Csaba Szilvay hanno formato e condotto questo ensemble di archi fino al 2010 e registrato 28 album con le etichette Fuga, Finlandia, Apex e Warner. Durante questi anni, The Helsinki Strings hanno ottenuto riconoscimenti in tutto il mondo attraverso 38 tournée internazionali.

Il metodo di insegnamento di Szilvay ha presto avuto un forte impatto sull’educazione musicale in Finlandia. Una gran parte dei suoi studenti sono diventati musicisti professionisti. Ha ispirato giovani genitori e bambini piccoli con il suo programma televisivo “Mini Fiddlers in the Music Land” in 55 episodi trasmessi negli anni ’70 e ’80 dalla Finnish Broadcasting Company YLE.

Géza Szilvay ha ottenuto il riconoscimento internazionale non solo come violinista pedagogista e creatore del metodo Colourstrings, ma anche come educatore e direttore d’orchestra per bambini e giovani. Per 10 anni ha diretto l’annuale festival Prima Nota a Kuhmo, riunendo giovani suonatori di archi provenienti da tutta la Finlandia e praticando ed eseguendo con loro un repertorio adatto all’età.

Ha tenuto più di 200 conferenze e workshop sul suo metodo di insegnamento e filosofia in Europa, Cina, Corea del Sud, Taiwan, Giappone, Stati Uniti, Canada e Australia.

Nell’attuale progetto International Mini Fiddlers, insegna ad alunni, pedagoghi violinisti e studenti universitari di molti paesi in videoconferenze settimanali. Nel 2015, i paesi partecipanti includono Australia, Danimarca, Inghilterra, Isole Faroe, Finlandia, Germania, Groenlandia, Israele, Corea del Sud e Stati Uniti.

SCOPRI

Didattica degli archi: Suzuki, Colourstrings e Rolland

28 gennaio 2018 orario, 10-13 e 14-18 

DOCENTE ALESSIO NACUZI

Il seminario è concepito per illustrare e approfondire i vari aspetti delle metodologie oggi più affermate al mondo: Rolland, Suzuki e Colourstrings. Ogni metodo ha alla base una filosofia che lo anima e ne guida le scelte pedagogiche. Sarà interessante scoprire le differenze e le similitudini negli approcci, nelle tecniche e nelle idee educative. Quali sono le origini comuni e gli sviluppi che hanno avuto, quali le influenze che ne hanno guidato il destino. 

Il seminario prevede una parte teorica nella quale verranno mostrati i video, i testi e i metodi propri dell’insegnamento dei tre didatti dello strumento. Nella parte pratica nella quale si mostreranno gli approcci tecnici con lo strumento, sia nelle lezioni singole sia in quelle di gruppo.

Il seminario è dedicato a strumentisti e insegnanti che vogliano avere un’idea più completa della pedagogia in modo da crescere come individui e come didatti.

E’ possibile utilizzare la Carta Docente, quota di partecipazione € 90 per il singolo seminario. Sono previste quote vantaggiose per chi si iscrive ad altri corsi e seminari 2018. Scarica la scheda d’iscrizione:

Scheda iscrizione seminario Nacuzi

SCOPRI

La competenza musicale attraverso l’approccio kodályano

La competenza musicale attraverso l’approccio kodályano

Docente: Giusi Barbieri – 2 febbraio 2020 orario 10-13,30 e 14,30-18

L’organizzazione di un percorso didattico per le fasi iniziali di sviluppo della musicalità, del senso ritmico, dell’orecchio interiore, della intonazione, del senso formale, della capacità di ascolto attraverso i principi della maieutica kodályana. Nel seminario verranno sperimentate le modalità di svolgimento delle lezioni con un approccio laboratoriale, e verranno forniti materiali didattici esemplificativi delle varie attività del percorso. Il Seminario è rivolto a Docenti della scuola della Infanzia e Primaria e a chiunque svolga attività musicali con bambini di questa fascia di età.

Scheda d’iscrizione: Scheda iscrizione seminari 2020

Quote

Costi per i partecipanti: 90 € il singolo seminario; 500 € per 8 seminari; 450 € per 7 seminari; 400 € per 6 seminari; 350 € per 5 seminari; 4 seminari 300 €; 230 € per 3 seminari; 160 € per 2 seminari.

Per le iscrizioni scrivere a info@musicarte.it inviando la scheda d’iscrizione compilata entro i 5 giorni precedenti lo svolgimento del seminario.

I docenti possono utilizzare la CARTA DOCENTE, il Centro Studi Musica & Arte è Ente accreditato secondo la Direttiva 170 del 2016.                       

Giusi Barbieri dopo aver conseguito la maturità classica si è diplomata in pianoforte nel 1979 presso il Conservatorio G. Verdi di Milano con Edda Ponti. Si è dedicata per alcuni anni alla musica da camera formando un duo pianistico con Piera Cagnoni (pianoforte a quattro mani e due pianoforti), ottenendo riconoscimenti in concorsi nazionali e internazionali : 1° premio al Concorso nazionale di Osimo 1981, Concorso Internazionale di Stresa 1979, 2° premio e menzione speciale al Concorso internazionale di musica da camera di Finale Ligure. Insegna Educazione Musicale nella scuola media dal 1977, ha insegnato nei corsi Yamaha di propedeutica musicale dal 1988 al 2004, conseguendo anche il diploma Yamaha di grado 4.

Si dedica da qualche anno anche allo studio del violino con Judit Földes e fa parte della Orchestra Crescendo come viola.

Ha iniziato ad interessarsi al concetto Kodály frequentando un corso SIEM nel 1996, un corso AIKEM nel 1997 e nel 2006 ha vinto la borsa di studio intitolata a Giovanni Mangione: ha in seguito frequentato l’International Kodály Seminar a Kecskemét nel 2007, 2011, 2015, 2017, 2019  e nel 2016, sempre a Kecskemét, un corso introduttivo al metodo Colourstrings con Géza Szilvay.

È stata titolare di un progetto inserito dal M.I.U.R. in Musica 2020, ha svolto incarichi di tutor per il M.I.U.R. in Lombardia (Innovamusica) e docenze in corsi di formazione/aggiornamento presso vari Istituti Comprensivi. e Collabora stabilmente con l’AIKEM (Associazione Italiana Kodály per l’Educazione Musicale, unica associazione italiana affiliata alla International  Kodály  Society) dal 2007 è  Docente nel corso della  Formazione Kodály Italiana.

Pubblicazioni:  Musicalfabeto  (2006) terza edizione Ed. Il faro Trento 2014; Musicasilo  Ed. Uniservice  Trento 2010

SCOPRI

La metodologia Kodály e il repertorio di giochi musicali

Docente Edit Konczili  – corso di I livello

 28 ottobre 2018 orario 10-13,30 e 14,30-18

La finalità – come nella metodologia Kodály – è lo sviluppo musicale nella sua complessità, i giochi cantati e le danze come strumenti per raggiungere lo scopo. Obiettivi: sviluppare la coordinazione ritmica-motoria; sviluppare la creatività e l’espressività attraverso il canto; conoscere giochi cantati e musicali con il movimento per la didattica dell’educazione musicale per bambini. Avere un primo approccio alla metodologia Kodály. Competenze

  • Essere consapevoli del proprio corpo e delle sue potenzialità espressive nella didattica
  • Essere consapevoli della voce come primo strumento e come base dell’educazione musicale.
  • Favorire lo sviluppo delle competenze didattiche personali
  • Apprendere un repertorio di canti con movimento tratti dal repertorio educativo infantile internazionale

Il seminario è consigliato insieme a quello previsto per il 12 maggio 2019 ai docenti che desiderano seguire il Kindergarten Colourstrings che si terrà nell’estate 2019.

Quote:
90 € il singolo seminario; 500 € per 8 seminari; 450 € per 7; 400 € per 6; 350 € per 5; 4 seminari 300 €; 230 € per 3; 160 € per 2 seminari.
Per informazioni e iscrizioni scrivere a info@musicarte.itinviando la scheda d’iscrizione compilata entro i 5 giorni precedenti lo svolgimento del seminario.

Scarica la Scheda d’iscrizione: Scheda iscrizione seminari 2018-19

Scarica il programma completo dei seminari 2018-19:  Corso di formazione 2018-19 per docenti di musica ed operatori musicali nella scuola dell’infanzia e primaria e nelle scuole di musica

Curriculum Docente

Edit Konczili, Cantante ed insegnante di canto. Esperta del metodo Kodály. Laureata in didattica di musica Kodalyana, in direzione del coro all’Accademia Pedagogica di Nyiregyhaza e in letteratura presso l’Università di Budapest. Diplomata in Canto presso il Conservatorio di Vàc, si è perfezionata con i maestri Ilona Adorjan, Eva Andor e Boldizsar Keonch. Specializzata nel metodo di Klara Kokas (l’assorbimento totale della musica tramite il movimento, l’azione e l’attività creativa)

Dal 2007 svolge la sua attività didattica e concertistica a Firenze. Negli anni 2011- 2015 ha seguito la formazione dei 4 livelli della Psicofonia di Elisa Benassi che l’hanno introdotta all’improvvisazione vocale.

Dal 2011- 2015 è stata direttore del “Coro 900 di Fiesole”. Dal 2010 come insegnante di musica, lavora nel Centro Studi Musica & Arte, presso le scuole dell’infanzia ed elementari fiorentine. Dal 2012 tiene corsi Kodály – coro e solfeggio kodaliano per bambini, presso il Centro Studi Musica & Arte. Nel 2015 ha ideato e realizzato il metodo originale “Antantes – prima della dislessia” (basato sul metodo Kodály e la psicomotricità) insieme alla psicologa Anna Maria Bocciolini.

Dal 2015 tiene corsi di formazione per insegnanti delle scuole d’infanzia ed elementari sul metodo Antantes. Dal 2018 è Insegnante del Coro dei voci bianche del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino di Firenze

 

SCOPRI